banner_edited.jpg

DIVERSITÀ e INCLUSIONE NEI MUSEI riparte così il programma di visite gratuite  nei musei e nei luoghi d'arte, accompagnati da cittadini con passato migratorio. Dopo più di un anno di attività a distanza, ricominiciano le visite in presenza, in piccoli gruppi e solo su prenotazione.

Le attività, promosse in occasione della Giornata Internazionale della diversità culturale, il dialogo e lo sviluppo,  (21 maggio) proseguiranno per tutto il mese di giugno. Grazie al progetto Amir accoglienza musei inclusione relazione sarà possibile visitare il Museo e Area archeologica di Fiesole, Museo Bandini, Museo Primo Conti, Museo di Palazzo Vecchio, Museo Novecento, Museo degli Innocenti, il Borgo e la Chiesa di Santa Maria a Peretola e da quest'anno grazie al contributo di Fondazione CR Firenze nell’ambito di “PARTECIPAZIONE CULTURALE”, il Borgo di Quaracchi.

Calendario 

Per partecipare

1

Scegli l'attività

Puoi scegliere una o più visite o laboratori. Tutte le attività sono gratuite. Le attività si svolgono in italiano o a richiesta nelle lingue madri dei mediatori AMIR.

A causa dell'emergenza Covid-19, sarà possibile partecipare  alle attività solo tramite prenotazione obbligatoria iscrivendosi tramite sito,  telefonando al numero 3510 800882 oppure mandando  una email a amirmuseums@gmail.com. *Per le attività di Museo di Palazzo Vecchio e Museo Novecento, si prega di contattare l'area didattica di MUS.e e scrivere a info@musefirenze.it oppure telefonare al numero 055-2768224

2

La segreteria riceverà la prenotazione e provvederà a ricontattarti per confermare l'attività prevista.

3

Cerca di arrivare qualche minuto prima dell'inizio dell'attività.

Il punto di ritrovo stabilito, salvo diverse occasioni sarà la biglietteria del museo dove sei svolgerà l'attività che hai scelto.

Se hai difficoltà contattaci!

4

Modalità di ingresso

Per i visitatori sussiste l’obbligo di seguire le indicazioni fornite dal personale di vigilanza e di attenersi alle seguenti disposizioni di sicurezza:

• ingresso con obbligo di mascherina;

• igienizzare e lavare spesso le mani;

• rispettare la distanza interpersonale di almeno 1.5 mt.;

• non sostare negli spazi di passaggio;

• la rilevazione della temperatura corporea è a cura del personale e l’ingresso è vietato in caso di febbre superiore a 37.5°.