EMME.jpg

Amir - Accoglienza, musei, inclusione e relazione è un progetto avviato nel settembre del 2018 (il nome in arabo significa ‘principe’) e tuttora in corso, a cura di una rete di musei finalizzato a proporre attività di mediazione culturale condotte da cittadini stranieri. Attualmente coinvolge trentadue mediatori e undici musei, collezioni, borghi, Chiese e spazi pubblici a Firenze e Fiesole (Museo Civico Archeologico e Area Archeologica di Fiesole, Museo Bandini, Museo Primo Conti, Museo di Palazzo Vecchio, Museo Novecento, Museo degli Innocenti, Chiesa di Santa Maria a Peretola, Borgo di Quaracchi, Villa medicea La Petraia, Giardino della Villa medicea di Castello) ed è promosso dal Comune di Fiesole, Comune di Firenze - Mus.e, Istituto degli Innocenti, Fondazione Primo Conti e Stazione Utopia, in collaborazione con la Direzione regionale Musei della Toscana e con il sostegno della Fondazione CR Firenze, che offre visite in arabo condotte da mediatrici AMIR alla Collezione d'Arte

social_senza loghi.jpg
 

7 MAGGIO H. 11

Museo degli Innocenti

IL MESTIERE DI MADRE

1° febbraio 1445: Monna Chiara varca la soglia degli Innocenti. Sarà la prima balia di cui si ha notizia certa.

21 MAGGIO h. 11

Borgo di Peretola

BARSENE E LA STORIA DELLA RIVOLTA DELLE TRECCIAIOLE DI PERETOLA

La produzione di cappelli di paglia offriva impiego a tantissime donne, che attraverso il loro lavoro riscattavano intere comunità, anche a Peretola.

8 MAGGIO H. 16.30

Museo Bandini

Mistero e bellezza: l'arte cristiana con gli occhi dell'Islam

Le opere d'arte hanno un grande potere comunicativo: raccontano storie e trasmettono valori.

28 MAGGIO H. 10.30

Museo Primo Conti

RITRATTIamoci insieme

I mediatori, attraverso tecniche miste di collage e pittura aiuteranno i partecipanti a realizzare il proprio autoritratto.

14 MAGGIO H. 10.30

Museo Primo Conti

RITRATTIamoci insieme

I mediatori, attraverso tecniche miste di collage e pittura aiuteranno i partecipanti a realizzare il proprio autoritratto.

29 MAGGIO H. 16.30

Museo Civico Archeologico e Area Archeologica

"TRATTENETEMI SE FUGGO E RIPORTATEMI AL MIO PADRONE..."

Una visita che pone lo sguardo sul fenomeno della schiavitù nel mondo romano.

4 GIUGNO H. 11

Borgo di Peretola

BARSENE E LA STORIA DELLA RIVOLTA DELLE TRECCIAIOLE DI PERETOLA

La produzione di cappelli di paglia offriva impiego a tantissime donne, che attraverso il loro lavoro riscattavano intere comunità,

5 GIUGNO h. 15

Museo Novecento

OPERE APERTE

La visita consentirà di avvicinarsi ad alcune opere scelte grazie alla guida di voci appartenenti a diverse culture

5 GIUGNO H. 11

Itinerario in città

«TESTE NERE VENUTE DA LISBONA» OVVERO STORIE DI AFRICANI NELLA FIRENZE RINASCIMENTALE

Un percorso nel centro della città alla scoperta delle tracce di una storia poco nota: quella della schiavitù nella Firenze rinascimentale.

18 GIUGNO H. 11.30

Villa La Petraia

LA PETRAIA E LA PASSIONE PER L'ESOTICO

Le scoperte geografiche spalancarono un orizzonte sconosciuto di terre, persone, culture, provenienti da mondi lontani.

05 GIUGNO H. 12

Museo di Palazzo Vecchio

IL MONDO IN UN PALAZZO

La visita permetterà di scoprire questo magnifico luogo con gli occhi di chi lo ha conosciuto arrivando a Firenze come “nuovo cittadino”

19 GIUGNO H. 16.30

Museo Civico Archeologico e Area Archeologica

IL TEATRO E LA MASCHERA

L'uso di maschere è un fenomeno che accomuna tutte le culture umane.

3 LUGLIO H. 11

Itinerario in città

«TESTE NERE VENUTE DA LISBONA» OVVERO STORIE DI AFRICANI NELLA FIRENZE RINASCIMENTALE

Un percorso nel centro della città alla scoperta delle tracce di una storia poco nota: quella della schiavitù nella Firenze rinascimentale.

09 LUGLIO H. 11.30

Villa La Petraia

LA PETRAIA E LA PASSIONE PER L'ESOTICO

Le scoperte geografiche spalancarono un orizzonte sconosciuto di terre, persone, culture, provenienti da mondi lontani.

AMIR per

“COMUNICARE IL PATRIMONIO NELLA SOCIETÀ INTERCULTURALE”

In occasione del corso di formazione per guide turistiche, insegnanti, educatori e educatrici museali ideato e sviluppato dalla Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano e Stazione Utopia per nome e per conto dell'Opera di Santa Maria del Fiore di Firenze, Sanaa, mediatrice Amir e responsabile culturale della Comunità islamica di Firenze partecipa come relatrice al'incontro:

 

“Altri sguardi: conoscere per comunicare”

L’arte ha un grande potere comunicativo: racconta storie e trasmette valori. Ogni persona può riconoscersi in un’opera d’arte, trovandoci qualcosa che le appartiene; per questo è un oggetto interculturale di per sé e un “luogo” privilegiato per l’incontro. In questa attività Sanaa Mohamed El Amin ci guida in un percorso che, partendo da alcune opere del Museo dell’Opera del Duomo, affronta temi legati al dialogo interreligioso e crea ponti tra la dottrina cristiana e i dettami del Corano, cogliendo aspetti comuni e differenze, tenendo conto delle diverse sensibilità e ricordandoci che Cristianesimo e Islam sono sistemi di pensiero e di fede nati e sviluppatisi nel seno di un’unica grande civiltà mediterranea.

IMG_1733.jpg
fcrf-in-collezione-photo-stefano-casati-030-0579.jpg
in coll_edited.png

Grazie alla Fondazione CR Firenze 4 mediatrici del progetto

Amir | accoglienza, musei, inclusione e relazione hanno partecipato alla realizzazione di 4 video in lingua araba, sottotitolati in italiano, per raccontare alcune delle opere più belle della Collezione d'Arte della Fondazione CR Firenze. Le mediatrici Sanaa, Meriem, Jihad e Zeinab  introducono un’opera e ne colgono spunti di confronto con le loro culture.

I video rientrano nel progetto “In Collezione…Dialoghi” di Fondazione CR Firenze, che promuove l’inclusione e la partecipazione culturale tramite la conoscenza della sua collezione d’arte.

 
 
amir logo.jpg

Per partecipare

Al museo

Cerca di arrivare qualche minuto prima dell'inizio dell'attività.

Il punto di ritrovo stabilito, salvo diverse occasioni sarà la biglietteria del museo dove sei svolgerà l'attività che hai scelto.

Se hai difficoltà contattaci!

Prenotati!

A causa dell'emergenza Covid-19, sarà possibile partecipare  alle attività solo tramite prenotazione obbligatoria iscrivendosi tramite sito,  telefonando al numero 388 4609980 oppure mandando  una email a amirmuseums@gmail.com. *Per le attività di Museo di Palazzo Vecchio e Museo Novecento, si prega di contattare l'area didattica di MUS.e e scrivere a info@musefirenze.it oppure telefonare al numero 055-2768224

Attendi la conferma

La segreteria riceverà la prenotazione e provvederà a ricontattarti per confermare l'attività prevista.

1

Scegli l'attività

2

3

4

Puoi scegliere una o più visite o laboratori. Tutte le attività sono gratuite. Le attività si svolgono in italiano o a richiesta nelle lingue madri dei mediatori AMIR.

Modalità di ingresso

L'accesso al Museo e ai luoghi d'Arte avverrà nel rispetto della normativa vigente prevista per il contrasto alla diffusione della pandemia.

To play, press and hold the enter key. To stop, release the enter key.

press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom

Don't Miss Out!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere informazioni e rimanere sempre aggiornato