EMME.jpg

Museo Primo Conti

WhatsApp Image 2022-03-19 at 12.14.27 (2)
WhatsApp Image 2022-03-19 at 12.14.27 (2)

press to zoom
WhatsApp Image 2022-03-19 at 12.14.44 (1)
WhatsApp Image 2022-03-19 at 12.14.44 (1)

press to zoom
Fondazione Primo Conti
Fondazione Primo Conti

Foto di @nicolaneri

press to zoom
WhatsApp Image 2022-03-19 at 12.14.27 (2)
WhatsApp Image 2022-03-19 at 12.14.27 (2)

press to zoom
1/8
Il Museo Primo Conti, aperto al pubblico dal 1987, raccoglie oltre sessanta olii e più di centocinquanta disegni del Maestro. Attraverso la visita delle sale si può ripercorrere l’intero iter pittorico di Conti dalle prime prove giovanili sulla figura umana ai precoci interessi per l’arte fauve, preludio alla brillante stagione futurista, per poi arrivare alle opere dell’ultimo periodo proiettato verso l’informale e in seguito, al recupero del post informale materico con opere caratterizzate da una pittura vivace e lirica.
>> VISITE 
I nostri punti di vista
I mediatori Amir raccontano: la nascita della Fondazione e del Museo con focus su alcune opere scelte dai mediatori.
I ritratti femminili nelle opere di Primo Conti
Una visita attraverso i numerosi ritratti femminili presenti nel Museo Primo Conti che offrono la possibilità di analizzare la figura della donna in differenti epoche e sotto diversi aspetti sociali e raccontano il ruolo di guida che hanno svolto nella vita del pittore fiorentino. I mediatori ci guideranno nel percorso evidenziando l’importanza della donna nelle loro culture con esempi ed approfondimenti.
>> LABORATORI
RITRATTIamoci insieme
laboratori gratuiti per bambini, ragazzi e famiglie
Il laboratorio proposto sarà condotto da mediatori del Progetto Amir (Accoglienza, Musei, Inclusione e relazione), che da anni svolgono laboratori e percorsi ai Musei di Fiesole e presso la Fondazione Primo Conti. I mediatori, attraverso tecniche miste di collage e pittura aiuteranno i partecipanti a realizzare il proprio autoritratto disegnando su cartoncini particolari della bocca, naso occhi per poi rimontarli in maniera “inedita e nuova” sul profilo del volto, racconteranno esperienze vissute nel loro paese di provenienza e le loro esperienze dirette di vissuto quotidiano, le difficoltà incontrate nell’integrazione e l’importanza dell’inclusione nel loro percorso personale.

Calendario

Don't Miss Out!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere informazioni e rimanere sempre aggiornato